immagini Carpineti

Procedure wifi free a Carpineti e audioguide turistiche

Il Comune di Carpineti ha aderito al progetto del Gal Antico Frignano e Appennino reggiano dal titolo “VALORIZZAZIONE DEGLI ITINERARI TURISTICI DI MONTECUCCOLI E DI MATILDE DI CANOSSA” finanziato attraverso il PIANO DI AZIONE LOCALE APPENNINO MODENESE E REGGIANO 2007-2013, ATTUAZIONE DELL’APPROCCIO LEADER
ASSE 4 – del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia Romagna 2007-2013.
Il progetto consiste nelle seguenti azioni:
-          audio guide per turisti, presso i principali presidi turistici del territorio interessato (per Carpineti Castello delle Carpinete e Pieve di San Vitale) – anche in lingua inglese
-          QRcode, scaricabili su PC tablet e telefoni cellulari
-          Wi-fi free nelle aree del Castello delle Carpinete e della pieve di San Vitale
Attraverso questi strumenti il progetto vuole promuovere due itinerari turistici con finalità storico
culturali connessi con le figure storiche di Raimondo Montecuccoli e di Matilde di Canossa.
Il progetto fa leva sulla importanza di questi due personaggi nella storia e nella
cultura europea ed in particolare, sulla:
· presenza di testimonianze architettoniche, resti e borghi storici, in gran parte recuperati e
ristrutturati, presenti in diversi comuni dell’Appennino Modenese e Reggiano
· presenza di una tradizione culturale locale, che si è conservata nel tempo e preserva uno
specifico folclore, fatto di racconti, leggende ma anche di eventi e manifestazione di
ricostruzione storica, elementi di potenziale richiamo per i turisti animati da interesse culturale.

Matilde di Canossa è anch’essa un personaggio di primo piano nella cultura e nelle vicende
storiche dell’Europa medievale, testimone e protagonista del secolare conflitto tra potere temporale
e potere spirituale e della difficile convivenza tra politica e religione e personaggio che ha
evidenziato l’importanza della diplomazia e del compromesso politico tra poteri, tema ancor oggi
attuale. Tra Reggio e Modena, sui contrafforti appenninici, vi sono diverse emergenze storico –
architettonico che si richiamano a tale personaggio. A cavallo tra i secoli XI e XII , infatti, la Gran
contessa Matilde di Canossa aveva fortificato il cuore del suo enorme feudo, di cui sono testimoni
diversi castelli e pievi. Lo stesso territorio presenta una mirabile integrazione tra forme del costruito
medievale ed assetto geologico, dando origine ad un paesaggio avente carattere di eccezionalità per
l’intero territorio italiano (proposta di riconoscimento UNESCO). Una legge regionale (n.44/89) ne
riconosce infatti le peculiarità.

Raimondo Montecuccoli
è sicuramente un personaggio di primaria importanza europea, legato alle
vicende imperiali del secolo XVII, tanto da essere individuato come il primo cittadino europeo. La
sua famiglia si è insediata nel Frignano fin dal medioevo ma ha avuto un ruolo decisivo nella storia
dell’Impero Austroungarico, lasciando segni e testimonianze in diverse città austriache , ungheresi e
slave. Intorno a tale personaggio gli Enti Locali e il GAL, nell’ambito delle attività propedeutiche
per la predisposizione di un possibile progetto di operazione transnazionale, hanno già individuato
uno specifico itinerario che fa leva sulla presenza del castello di Montecuccoli nel Comune di
Pavullo n. F. e che coinvolge altri sei comuni dell’Appennino Modenese, in cui sono ancora
presenti vestigia e testimonianze della presenza della famiglia di Montecuccoli ed in cui vengano
già svolte rappresentazioni ed eventi culturali, anche di spessore nazionale ed internazionale, con il
coinvolgimento di turisti, studenti, PMI e più in generale la popolazione locale.
 
Le audioguide dei percorsi turistici su Matilde di Canossa e Raimondo motecuccoli sono scaricabili dai seguenti siti:
http://matildedicanossa.galmodenareggio.it/itinerari_matildici/audioguide_1/default.aspx
 



Ultimo aggiornamento: 29/07/13