Tributi

Riduzioni TARI riconosciute alle utenze non domestiche (UND) per l’annualità 2020 a seguito dell’emergenza da Covid-19

Si avvisa la cittadinanza che con deliberazione di Consiglio comunale n. 13 del 24/8/2020 l’Amministrazione ha confermato le tariffe Tari del 2019 anche per l’annualità 2020 e ha disposto, in ottemperanza alle indicazioni dettate da ARERA con la delibera n. 158/2020, di concedere uno sconto in bolletta sulla quota variabile della tariffa alle utenze non domestiche in conseguenza delle chiusure legate all’emergenza da COVID-19.

La riduzione, applicata sulla prima rata TARI 2020 la cui scadenza, con deliberazione di Giunta comunale n. 52 del 25/6/2020, è stata posticipata al 30 settembre 2020, è riconosciuta nella misura del 50% alle utenze interessate dalla chiusura e identificate in base ai codici ATECO richiamati nella delibera ARERA.

Viene comunque data la possibilità di richiedere l’agevolazione eventualmente non riconosciuta compilando il modulo sottostante, cui dovrà essere allegata idonea documentazione probante, da restituire entro il 15 ottobre. In questo caso l’applicazione della riduzione avverrà nella seconda rata TARI 2020, che scadrà il 2 dicembre 2020, o nel successivo primo avviso utile in caso di restituzione della dichiarazione oltre il termine del 15 ottobre.

MODULO sconto TARI COVID

Da gennaio 2020 è entrata in vigore la nuova IMU – informazioni per i cittadini

Si informano i cittadini che in forza delle disposizioni contenute nella legge di Bilancio 2020 (L. 27 dicembre 2019, n. 160) a decorrere dal 1° gennaio 2020 è entrata in vigore la nuova IMU che sostituisce quella precedente e la unifica alla TASI.

La nuova IMU 2020 mantiene l’esenzione già prevista per IMU e TASI per la prima casa definita come abitazione principale, eccetto quelle di lusso.

Oltre ad abitazioni e aree fabbricabili, la nuova IMU si applica ai fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita (beni-merce) e ai fabbricati rurali ad uso strumentale, precedentemente soggetti alla TASI.

Nell’atto di liquidazione dell’imposta:

  • i contribuenti possessori di fabbricati rurali ad uso strumentale dovranno prestare attenzione al codice tributo che non sarà più il 3959 (ex TASI) bensì il 3913 (IMU)
  • i contribuenti possessori di fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita dovranno prestare attenzione al codice tributo che non sarà più il 3961 (ex codice TASI) bensì il 3939 (IMU)

Non subiscono modifiche i codici tributo IMU.

Rimangono confermate le scadenze del 16 giugno (acconto) e 16 dicembre (saldo) di ciascun anno, ferma restando la possibilità di liquidare l’imposta in unica soluzione alla scadenza di giugno.

Ricordiamo che per facilitare il calcolo dell’imposta dovuta il Comune ha reso disponibile nella sezione tributi di questo sito internet il software di calcolo per il 2020 che rende possibile la stampa del modello di pagamento F24.

Attraverso il seguente link è possibile accedere al programma per il calcolo personalizzato di IMU e TASI

https://www.amministrazionicomunali.net/imu/calcolo_imu.php?comune=carpineti

 

Modulistica

Tributi

Referente:
Responsabile: Enrica Costi - Referenti: Simona Mortari e Monica Muratori
Tel.: ☎
0522 615006 - 0522 615002
E-mail:
tributi@comune.carpineti.re.it
Ricevimento al pubblico:
Dal Lunedì al Sabato dalle 8.30 alle 13.00 e il Lunedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.00 Da giugno a settembre dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 13,00